Piano parcheggi e sosta

La cronica assenza di parcheggi rappresenta uno dei principali motivi di sosta selvaggia, a sua volta causa di notevoli code e perdite di tempo per i cittadini.

Nuova regolamentazione della sosta

I punti più importanti della nuova regolamentazione sono i seguenti:

  • Annullamento degli abbonamenti giornalieri/mensili alle strisce blu;
  • Riduzione degli stalli a strisce bianche
  • Presidio tassativo con la Polizia Municipale dei divieti di fermata (rampe di accesso al Lungotevere, rampe tangenziale, via a scorrimento veloce)
  • Presidio tassativo con la Polizia Municipale dei divieti di sosta critici (spazi di manovra degli autobus, entro 5 m dalla curva, in prossimità degli attraversamenti pedonali)
  • Realizzazione di apposito arredo urbano per rendere impraticabile la doppia sosta o la sosta su marciapiedi

Davanti alle scuole deve vigere il divieto di fermate durante l'orario di ingresso degli alunni, in questo modo è concessa solo la fermata per far scendere i bambini e farli entrare a scuola, evitando le doppie file. Tali spazi di sola fermata devono essere presidiati da telecamere per multare chi non dovesse rispettare tale regola.

Nuovo Piano Parcheggi

Si ritiene che si debba investire in maniera convinta, sulla realizzazione di parcheggi sotterranei, aventi tuttavia la finalità di ricavare introiti per le casse del Comune, da reinvestire completamente in nuovo arredo urbano e nella piantumazione di nuove specie arboree per le strade limitrofe. Inoltre, il numero di nuovi posti realizzati con i nuovi parcheggi, deve comportare un poco significativo incremento dei posti totali, compresi quelli di superficie. Così, a fronte di 1.000 nuovi posti auto realizzati interrati, si dovranno eliminare dalla superficie circa 850 posti: lo spazio in più ricavato dovrà tassativamente essere dedicato a piste ciclabili, a spazi verdi e a marciapiedi più ampi, piantumati di alberi.

Ogni 1.000 posti auto creati, è necessario creare 50/70 posti a rotazione per moto e motorini, che devono essere gratuiti e sorvegliati da videocamere.

Si evidenzia come sia fondamentale che nel piano economico dell'appalto, si finanzi la realizzazione del parcheggio e, contestualmente, le opere accessorie di cui sopra. La fine lavori può essere sancita solo ed esclusivamente ad opere pertinenziali eseguite, così come il pagamento degli ultimi Stati Avanzamento Lavori. In questo modo si trova il giusto compromesso di interesse tra Imprese costruttrici serie e gli interessi del Comune.

Parcheggi di scambio

E' fondamentale incrementare il numero di posti a disposizione nei disparati parcheggi di scambio con le metropolitane e con le ferrovia metropolitane. In particolare si deve puntare con decisione con i parcheggi a ridosso della città, onde evitare che le automobili entrino all'interno del G.R.A., creando traffico ed intasando strade già sature fin dalle prime ore del mattino.

Informazioni aggiuntive